Morge

Siamo nel centro del Molise : una porzione di territorio incastonata tra i fiumi Trigno e Biferno  creata dal deposito dei detriti rilasciati dalle montagne del Matese e delle Mainarde. Qui, in un susseguirsi di aspre colline argillose e franose, enormi ammassi di calcare misti ad arenaria, spuntano fuori dalla terra interrompendo la sua linearità. Le chiamano "Morge", ce ne sono di diversa forma, dimensione e sono tempestate con fossili di conchiglie. Sin dai tempi più remoti sono state sfruttate come solido supporto per insediamenti abitative e si sono lasciate lavorare dall'uomo che vi ha scolpito scale, vasche, grotte, forni, ecc..

Il nostro itinerario insegue queste grosse "Morge" lungo la fondo valle del piccolo fiume Rivo e, partendo dal centro abitato di Pietracupa anch'esso abbarbicato su di una Morgia, scendiamo verso il Trigno incrociando e percorrendo il grande Tratturo della Transumanza "Celano-Foggia".


Durante l'escursione gli spostamenti avvengono a bordo di veicoli fuoristrada: la visita delle Morge prevede brevissime camminate dove però è indispensabile calzare scarpe chiuse e tassellate. I siti visitati non sono frequentati abitualmente e presentano crescita spontanea di vegetazione lungo i passaggi obbligati.