DIREZIONE TAVOLIERE DELLE PUGLIE: un'itinerario spettacolare alla scoperta di una "isolata fetta" del Basso Molise
COMUNI ATTRAVERSATI: Campobasso - Montagano - Matrice - Campolieto Ripabottoni - Bonefro - Santa Croce di Magliano - San Giuliano di Puglia - Sant Elia a Pianisi
LUOGO DI PARTENZA E ARRIVO: Campobasso
DIFFICOLTA': facile
QUOTA MASSIMA: 1000 m. slm
PASSEGGERI A BORDO 4x4 ORGANIZZAZIONE: min. 2 - max. 16
VEICOLI PRIVATI AL SEGUITO: min.1 - max. 5

Mattina: Partiamo da Campobasso percorrendo il Braccio Tratturale "Taverna del Cortile - Centocelle" e raggiungiamo San Giuliano di Puglia, in località Cappella S. Elena: dopo una breve visita al sito proseguiamo il tour sul tratturo "Celano-Foggia" in direzione del fiume Fortore, verso i confini con la Puglia. Una volta questo tratturo dall'Abruzzo raggiungeva la Puglia percorrendo ben oltre i 200 km. e attraversando la parte più aspra del Molise. Il percorso si presenta tutto in discesa ed immerso tra i campi coltivati dove incrociamo isolate masserie affacciate su questa enorme strada d'erba in passato trafficata da pellegrini, pastori ed eserciti. Raggiungiamo il fiume Fortore e lo costeggiamo fino ad incontrare lo sbarramento del grande lago di Occhito. Sosta per PIC-NIC o in struttura attrezzata.

Pomeriggio: Il percorso continua con un sali e scendi sulle sponde del lago fino ad incrociare il fiume Cigno da dove proseguiremo in direzione Sant. Elia a Pianisi. Colle Femmina Morta ci indica che siamo di nuovo sulla retta via del tratturo e dallo stesso si possono godere ampi panorami in direzione del mare. Tornando verso casa quello che ci aspetta è la discesa di "scorcia-capra", luogo incantato e tetro ricco di argilla e calanchi.